Monday, November 20, 2017

Allora, Vuoi Crescere?!

9 Febbraio, 2013


Letteralmente, una pagina dal libro della mia vita

QUando ero un giovanotto, avevo una band jazz/rock/fusion dal nome New World Rising. Incominciavamo ad essere molto conosciuti in città, ed io ero un pochino pieno di me stesso. Avevo due tutor di chitarra privati a quei tempi - uno per la chitarra classica (Julio Prol), e uno per la chitarra jazz (Ted Dunbar), e entrambi hanno avuto enorme influenza su di me, sia come muscisita, sia come essere umano.

Un giorno dissi a Ted Dunbar del disdegno nel dovere suonare in canzoni pop da Top 40 per guadagnarmi da vivere. Mi chiese, "perché la pensi cosi?". Gli risposi, "Quel tipo di musica è inferiore a me, ai miei studi e al mio gusto eclettico." Il mio jazz guru mi fermò prima che potessi continuare, e disse, "Qualsiasi disco che vende più di un milione, è grande. Cosa ti fa pensare che tu sei il consumatore ideale?" Ho raccontato questa storia un migliaio di volte, e senza dilugarmi, salterò alla battuta finale: questa lezione mi apri' gli occhi verso un mondo più vasto.

Sono finalmente diventato un musicista, compositore e arrangiatore di funk/dance/pop/(etc.), con uno stile musicale personale che ha reso possibile la realizzazione di dischi da vendite multi-milionarie. Mi sono evoluto. Ted Dunbar era una dei musicisti con più gusto che abbia mai conosciuto, e forse il più grande insegnate, perché mi ha insegnato la musica, lo stile, l'individualità, e sopratutto, mi ha insegnato la meraviglia della vita e come esplorarla.

Io apprezzo quando la gente vuole lavorare con me, nonostante il genere. Credo sempre di avere qualcosa da insegnare, ma anche di avere sempre qualcosa da imparare dagli altri. Ciò non significa che mi piaccia ogni pezzo di musica che sento o suono, ma anzi, ciò che voglio dire è: Sono abbastanza aperto per fermarmi, guardare, ascoltare, e imparare. Gli snob amano pensare che vivono su di una vetta superiore.

When I was a music snob, until Ted put me in my place, I was a scared little boy just trying to prove that I was good enough. By looking down upon some million selling artists I could pretend that my purity of taste was above the level of the masses who hadn't caught up to me.

Sono onorato di suonare in qualsiasi disco che riesco a far entrare nel mio programma insano. Durante l'ultimo anno, e anche nel prossimo, suonerò in più spettacoli dal vivo e dischi di qualsiasi altro periodo della mia vita. Considerando che la mia musica ha già fruttato più di 3 miliardi di dollari USA, ciò è stupefacente.

Forse ci è voluto tutto questo tempo per dire "Allora, Vuoi Crescere?!"

 


La pubblicità sul Village Voice del nostro spettacolo con New World Rising, da Unganos


Julio Prol, chitarrista Classico, e uno dei miei ottimi insegnanti


Ted Dunbar, chitarrista Jazz, un mio grande insegnante e mentore


La copertina del mio memoriale, "Le Freak"


Adam Lambert ed io che facciamo ciò per cui siamo nati


Io e David Bowie durante le registrazioni di "Let's Dance"


Io, Mark Ronson, e Quincy Jones, durante uno dei miei spettacoli dal vivo


Mike Myers e Dana Carvey con me e 'Nard, al "Wayne's World"


CHIC in tempi remoti, nello spettacolo TV "All My Children", con Darnell Williams


Io e Duran Duran


Me, durante la vita notturna con uno dei miei artisti preferiti di sempre, la mia ragazza Grace Jones


Io e il più grande artista di sempre, Madonna al Live Aid


Herbie Hancock, io e Mick Jagger - registrando al Power Station


Hiram Bullock, Rick James, io e Jean Beauvoir al China Club


Diana Ross ed io. Lei è la prima superstar che ho prodotto


Forse c'è voluto tutto questo tempo per finalmente accettare me stesso

 


 

Blog Search